• La CIA ha contato il numero di militanti di «stato Islamico»

  • La CIA ha dichiarato che nelle formazioni di «stato Islamico» in Siria e in Iraq combattono più di 30 mila persone. Segnalato da Associated Press con riferimento all'intervista del portavoce della Central intelligence agency Ryan Trapani.

    Secondo lui, nel mese di maggio il numero di musulmani è stato di circa 10 mila persone, ma in estate il raggruppamento ha intensificato l'assunzione di nuovi combattenti. Secondo le nuove stime, in fila «stato Islamico» ci sono 31500 ben addestrati i combattenti, che possono essere utilizzate per effettuare operazioni su larga scala. Come parte dell'esercito islamico combattono i cittadini di 81 paesi, tra i quali decine di americani, un minimo di 130 canadesi e cinquecento sudditi del Regno unito.

    Il presidente degli stati UNITI, Barack Obama, che giovedì ha presentato una nuova strategia di lotta contro il «governo Islamico». Egli ha dichiarato che non sarà entrare in Iraq le truppe americane, invece air force degli stati UNITI di potenziare l'intensità di attacchi aerei. Quando Obama ha riferito che Washington suggerisce di creare e dirigere una vasta coalizione nella lotta contro i combattenti in Siria e in Iraq.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus