• Capitolo Mirò ha ritenuto «Yandex» innocente nel rilascio di антироссийских materiali

  • Capitolo Mirò Alexander Жаров ritiene colpevole ucraina versione «red lights», nella comparsa di антироссийских materiali in serp. Ha detto che il reparto.

    «Non è colpa del motore di ricerca, che in condizioni di guerra dell'informazione, che si sviluppa intorno a una serie di eventi drammatici in Ucraina, in ucraina segmento di lingua russa internet organizzato appaiono антироссийские materiali», ha dichiarato Жаров.

    «Yandex ─ è, prima di tutto, il motore di ricerca, che gestisce automaticamente tutte le informazioni contenute in internet, e costituisce il motore di rilascio su richiesta di un utente in base a determinati algoritmi. La navigazione in internet interattivo - il motore di ricerca vi dà le informazioni che stai cercando», il ─ detto il capo del Roskomnadzor.

    Secondo lui, se i materiali introdotti in un motore di concessione, contengono segni di estremismo (come, ad esempio, i gruppi e le pagine organizzazione nazionalista «settore Destro» sui social network), Ronde sulla base di requisiti del procuratore generale o di un suo vice che includono pagine internet in un apposito albo. Dopo che cerca di rimozione di contenuti illegali o limita l'accesso ad esso tramite gli operatori di telecomunicazioni.

    «Ma la nostra richiesta è sempre indirizzate ai siti che le fonti primarie, non un motore di ricerca. Se si rivelano segni di malizioso manipolazione motore di rilascio da parte di un popolare motore di ricerca, abbiamo отреагируем», ─ chiarito il capo reparto.

    All'inizio di settembre, la versione ucraina di un motore di ricerca «Yandex» sezione di notizie ha distribuito agli utenti le informazioni di антироссийской direzionale. In particolare, le notizie di sezione conteneva una nota e un articolo contenente affondi contro la Russia. Alcune novità si è parlato della aggressione, atti dell'esercito russo nella parte orientale dell'Ucraina, ecc.).

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus