• Zakharov ha nominato un ordine politico azione davanti all'ambasciata Russa a Londra

  • Il portavoce ufficiale del ministero degli esteri Russo Maria Zakharova ha nominato azione dell'ambasciata russa nel regno unito parte di ordine politico, «che ha formato ufficiale di Londra». Tale opinione ha espresso il venerdì, 4 novembre, in onda su canale «Russia-24», trasmette «Interfax».

    «10 giorni fa [il ministro degli esteri], Boris Johnson, ha dato la parola alla società civile del regno unito di effettuare una manifestazione di protesta davanti l'ambasciata russa (...) Siamo perfettamente consapevoli e ora vediamo che tutta questa attività della società civile e le ONG è controllata direttamente i funzionari, il governo», — ha sottolineato il Zakharova.

    A suo parere, lo schema di dimostrazione è stato sviluppato il ministero degli affari esteri. «Prima il segnale di Non-ufficio e, probabilmente, di altre strutture, poi una settimana-due di preparazione, a quanto pare, l'invio di fondi, e poi l'azione di persone che non hanno idea di quali interessi si difendono e con quali slogan vanno» — conduce le sue parole Il fatto quotidiano.

    In precedenza, il 4 novembre l'ambasciata Russa a Londra appello il ministero degli esteri britannico, con la richiesta di indagare protesta, svoltasi vicino missione diplomatica. Inoltre ci è stato chiesto di garantire la sicurezza della missione in caso di nuove azioni.

    In questo stesso giorno, Non-ufficio ha detto la sua innocenza alla «piccola protesta pacifica» dell'ambasciata della Russia.

    Giovedì, 3 novembre, un gruppo di manifestanti ha bloccato il lavoro dell'ambasciata. Gli attivisti, t-shirt cui era scritto «Salviamo Aleppo», incatenati stessi all'ingresso dell'ufficio consolare e lo buttano decine di plastica a mano da manichini.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus