• In Crimea i politici ucraini hanno confrontato con i vampiri

  • La causa di violazione dei diritti degli abitanti della Crimea da parte delle autorità ucraine è stata la paura di Kiev prima del referendum sull'autodeterminazione. Questa opinione è il presidente del Consiglio di stato della Crimea Vladimir Konstantinov ha espresso mercoledì, 2 novembre, trasmette RIA novosti.

    «I politici ucraini, come i vampiri, paura della luce, paura della parola "referendum", avevano paura di lui come di fuoco, realizzando il suo risultato», ha detto il funzionario, aggiungendo che Kiev non hanno superato la prova Crimea.

    Strada alla distruzione di alcuno dei diritti di crimea «è coerente» e iniziato con l'avanzare i diritti della repubblica e della popolazione di lingua russa, ritiene Konstantinov. «Quindi crimea referendum logico», — ha detto, parlando in concomitanza con l'imminente Giorno dell'unità nazionale riunione.

    20 ottobre, il vice presidente del governo, il ministro delle politiche interne dell'informazione e della comunicazione della Repubblica di Crimea Dmitry Polonsky consigliato deputato della Verkhovna Rada dell'Ucraina Anton Gerashchenko andare su una dieta sana per il suo «fuori» per il ritorno della penisola sotto il controllo di Kiev.

    La crimea è entrato a far parte della Russia dopo aver condotto nel mese di marzo 2014 un referendum in cui la maggioranza degli abitanti della regione hanno sostenuto questa decisione. Kiev ha rifiutato di riconoscere i risultati del plebiscito. A Mosca, insistono sul fatto che la procedura di adesione della regione secondo le norme del diritto internazionale.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus