• Shoigu ha parlato di misure di carattere difensivo contro la NATO

  • La NATO intensifica potenziale offensivo ai confini della Russia e della Bielorussia, quindi Mosca è costretta ad adottare misure di carattere difensivo. Su questo mercoledì, 2 novembre, ha detto il ministro della difesa Sergei Shoigu, trasmette «Interfax».

    «Occidentali confini di una Unione di stati degli stati UNITI e gli altri membri della NATO attivamente aumentando il potenziale offensivo, l'apertura di nuove basi e sviluppare l'infrastruttura militare. Non si fermano i tentativi di imporre la propria volontà agli altri paesi, con l'aiuto economico e politico della dittatura, ma anche della forza militare. È aperta una guerra di informazione», — ha spiegato l'Occidente.

    A suo parere, tutto questo mina strategico di stabilità e costringe la Russia adottare misure di carattere difensivo.

    Il rapporto tra Russia e Occidente politico-militare dell'area viziati dalla fine degli anni 1990. I principali problemi irrisolti relazioni bilaterali è stato il processo di allargamento della NATO ad est, e anche la distribuzione in Europa orientale di informazione e percussioni componenti americana globale del sistema. Dopo la secessione della Crimea nel 2014 e l'inizio della guerra civile in Transcarpazia la NATO ha annunciato un rafforzamento dell'europa orientale fase, che ha causato una forte reazione negativa di Mosca.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus