• Il passeggero di ritorno in Ucraina aereo «Belavia», ha intentato una causa contro Kiev

  • Il giornalista Armen Мартиросян andato in tribunale a causa di un forzato ritorno in aeroporto Kiev aereo «Belavia», su cui volava. Su questo il presidente del consiglio di amministrazione dell'organizzazione internazionale pubblico «unione Civile», ha scritto sulla sua pagina Facebook.

    «La richiesta è presentata per le autorità ucraine a causa scorretto nei miei confronti, connessi con l'incidente con "Belavia" 21 ottobre 2016», — ha detto Мартиросян.

    Il giornalista ha aggiunto che i suoi interessi rappresenterà l'avvocato Olena Lukash, che nel 2013-14 anni ha ricoperto il ruolo di ministro della giustizia di Ucraina.

    2 novembre bielorussa compagnia aerea «Belavia» ha riferito, che Kiev ha accettato di pagare «un risarcimento» per l'incidente con l'aereo.

    Secondo pubblicato in Bielorussia testo decifrare, quando il 21 ottobre «Boeing» è decollato dall'aeroporto di kiev, manager, ha detto il comandante dell'equipaggio, che l'aereo deve tornare. Quando i piloti hanno minacciato di sollevare in aria di combattimento dell'aviazione.

    Dopo l'atterraggio di un cittadino dell'Armenia Мартиросяна portato da un aereo, ma dopo un po ' lasciato andare. Come ha spiegato nel Servizio di sicurezza dell'Ucraina, fodera riportato, per le forze di sicurezza hanno potuto verificare l'assenza di minacce alla sicurezza nazionale. Le informazioni sui rischi di sollevare in aria combattenti nel settore dei servizi di sicurezza hanno confutato.

    A bordo diretto a Minsk del velivolo si trovavano 136 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio. A causa di un incidente Minsk ha detto Kiev ufficiale di protesta.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus