• Uno degli imputati «affari in Iraq» ha testimoniato contro di guida «Реновы»

  • Uno degli imputati del «caso cina le forze di polizia», il finanziere Demian Moskvin, ha testimoniato contro il direttore generale della società «T Plus» di Boris Вайнзихера e co-proprietario del gruppo di società «Renova» Eugenio Ольховика. Su questo mercoledì, 2 novembre, informa RIA novosti.

    Verbale dell'interrogatorio Moskvina introdotto TFR in una riunione di approvazione della corte basmanny di Mosca, che sta valutando di estendere il periodo di arresto Вайнзихеру e Ольховику. «La sua testimonianza sono stati presi in considerazione durante un procedimento penale», ha spiegato un investigatore.

    1 novembre si è appreso sul fatto che la corte di Mosca ha chiesto al TFR ulteriori prove di colpevolezza Вайнзихера e Ольховика.

    Il giudice ha spiegato che senza di questi materiali non può prendere la decisione di estendere la durata del loro arresto. A questo proposito, le udienze sono state rinviate al 2 novembre.

    L'avvocato Costantino Rivkin, protegge Вайнзихера, ha detto che gli uomini d'affari accusato di trasferimento di tangenti, ma l'accusa non viene tradotto. Secondo Rivkin, nel caso non scritto, chi è tradotto in denaro, e anche che cosa esattamente la quantità di tangenti. L'accusa sembra importo non inferiore a 88 milioni di rubli.

    Secondo gli inquirenti, ex ed attuali dirigenti «T Plus» (fino al 2015 la società si chiamava «IES Holding» e apparteneva «Renove») consegnato 800 milioni di rubli gestione ex Komi guidato da Vyacheslav Гайзером per l'istituzione di tariffe favorevoli. Per caso passano di Вайнзихер, ol'khovik (sono stati arrestati il 7 settembre) e l'ex capo di «Vimpelcom» Michael Slobodin (ricercato). Slobodin guidato «IES Holding» in 2002-2010 anni, poi è stato sostituito da un ol'khovik, dopo che questo post ricoperto Вайнзихер.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus