• Amico Assange ha identificato il colpevole perdita di informazioni di stato maggiore Clinton

  • L'ex ambasciatore Britannico in Uzbekistan e amico del fondatore di WikiLeaks, Julian Assange Craig Murray ha detto che per le ultime fughe di notizie dal quartier generale della campagna di Hillary Clinton sarebbe opportuno informatore, che si trova a Washington. Egli ha detto in un'intervista Sputnik.

    «La fonte di queste lettere e le perdite non ha assolutamente alcun rapporto con la Russia. Ho scoperto l'identità di origine, quando era a Washington per conferire il premio, il nome di Sam Adams, che ricevono informatori», — ha detto Murray.

    Stiamo parlando di decine di migliaia di documenti, raggruppati sotto il titolo «lettere Podestà». La prima parte dei materiali è stata pubblicato Il 7 ottobre. In essi affronta le questioni del nucleare, così come le donazioni alla Fondazione Clinton, dall'estrazione dei minerali. Inoltre la parte messaggi dedicata alla Turchia e agli interessi in conflitto siriano e il ruolo nella lotta al terrorismo.

    Nella diffusione di questi dati il candidato alla presidenza degli stati UNITI il partito Democratico, Hillary Clinton ha accusato Russia. «Le autorità russe impegnati in attività di spionaggio nei confronti degli americani. Hanno hackerato i siti americani, gli account privati, istituzioni. Poi hanno dato informazioni di WikiLeaks per la pubblicazione su internet», ha detto la Clinton.

    La pubblicazione di una matrice dei dati è stata completata il 31 ottobre di quest'anno.

    John Podesta dirige la campagna elettorale di Clinton a febbraio 2016. Prima di questo, nel corso di due anni ha ricoperto la carica di consigliere del presidente degli stati UNITI Barack Obama. Nel 1993-1995 anni Podestà è stato assistente e consigliere dell'ex leader americano Bill Clinton, e poi dal 1998 ha guidato la sua amministrazione. Egli è anche il capo dell'istituto di ricerca «Centro per il progresso americano» (Center for American Progress).

    Il giornalista australiano Julian Assange 2012 nascosto nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra per evitare l'estradizione in Svezia. Nel suo paese è sospettato di stupro e molestie sessuali. La sua colpa giornalista nega. Si teme, inoltre, che dopo il rilascio alle autorità svedesi di Stoccolma secondo negli stati UNITI, dove rischia la pena di morte a causa della pubblicazione di informazioni classificate.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus