• Assad ha accusato gli stati UNITI nel tentativo di rovesciare il governo siriano

  • Il presidente Siriano Bashar al-Assad ritiene che gli stati UNITI faranno di tutto per rovesciare l'attuale governo nel suo paese. Lo ha dichiarato in un'intervista RIA novosti.

    «Il loro obiettivo è cambiare il governo, di rovesciare il governo e di mettere invece i suoi burattini, quindi faranno di tutto per lo scopo giustifica i mezzi: né valori, né morale no. Può succedere di tutto» — ha dichiarato Assad.

    In precedenza, il 21 aprile, il ministro degli esteri Russo Sergei Lavrov denunciato i tentativi di cambiamento del regime siriano. «Credo che sia una situazione molto grave, perché ormai è evidente che la falsa informazione che le armi chimiche è stato applicato il governo siriano, viene utilizzato per allontanarsi da eseguire una risoluzione 2254, che prevede una soluzione politica con la partecipazione di tutte le parti siriani, e passare il tempo вынашиваемую l'idea di un cambiamento di regime», ha sottolineato.

    Due giorni prima, Lavrov ha detto, che la Russia considera l'incidente al presunto attacco chimico in Han-Шейхуне come una provocazione, tesa a minare l'armistizio e il processo politico nel paese.

    Una settimana prima di questo, il presidente degli stati UNITI, Donald Trump ha detto, non ha intenzione di «entrare» in Siria, nonostante l'attacco aereo, causati siriano di una base militare. «Non stiamo andando in Siria», ha detto Trump. «Ma quando vedo le persone che utilizzano un terribile, terribile arma chimica, e vedo questi splendidi bambini, morti, sul padre di mano, o si vede come i bambini soffocati a morte...», — ha detto. Anche Trump criticato Mosca per il sostegno del presidente Siriano Bashar al-Assad. «Se la Russia non è venuto e non ha sostenuto questo animale, non sarebbe ora il problema», ha dichiarato.

    In risposta commenti degli esteri della Siria, è stato detto: «Se si sceglie un animale, non si deve pensare che tutti gli altri gli stessi».

    7 aprile dalle navi della MARINA degli stati UNITI nel Mediterraneo è stata colpita da un attacco missilistico sulla pista Шайрат utilizzato governo siriano aviazione. Secondo obiettivo è stato rilasciato 58 missili da crociera. Questo è stato fatto dopo che il 4 aprile l'opposizione siriana ha annunciato la presunta applicazione fedeli al presidente Bashar al-Assad, le forze di armi chimiche nella provincia di Idlib, in seguito 87 morti e oltre 200 feriti. Damasco nega il suo coinvolgimento in un incidente.

    http://lenta.ru

More news in the same category:

More Global News:

comments powered by Disqus